Storia del Video Poker

Il video poker è una delle macchine da gioco d’azzardo più popolari al giorno d’oggi. Per metà poker e per metà videogame, è la combinazione perfetta per creare quel fenomeno da gioco che è ormai diventata. Anche se le moderne macchine da video poker sono il paradigma dell’alta tecnologia applicata al gioco, il gioco su cui si basano esiste da circa duecento anni.

Il video poker, infatti, si basa ovviamente sul gioco del poker. La macchina da video poker che conosciamo oggi è il risultato del gioco del poker combinato nelle diverse varianti e nei diversi livelli di tecnologia che si sono susseguiti nei decenni. Il gioco del poker è presente in America dai primi anni 1880, con la prima testimonianza sul nome “poker” risalente al 1834, da parte di un tale Jonathan Green.

Possiamo considerare i primi antenati del video poker delle macchine a gettoni che usavano carte da poker. Queste macchine entrarono in scena già alla fine dell’800 ed erano prodotte da una compagnia di Brooklyn chiamata Sittman e Pitt. Le macchine da poker furono introdotte nei negozi di liquore e di sigari, e in breve si sarebbero diffuse in tutti gli Stati Uniti.

Queste macchine funzionavano inserendo un gettone e tirando una leva, che faceva girare cinque tamburi che reggevano delle carte da poker. Il giocatore aspettava che la rotazione si arrestasse nella speranza di vincere la mano. La mano vincente veniva pagata in sigari o bevande. Sfortunatamente, e all’insaputa dei giocatori, il 10 di picche e il jack di cuori venivano tolti dal mazzo per diminuire le possibilità di vincita.

Nel 1901, Charles Fey apportò alla poker machine il miglioramento successivo, aggiungendo la prima funzione draw a questa macchina da gioco che era già molto popolare. La miglioria apportata da Fey alla macchina permetteva così ai giocatori di utilizzare le proprie abilità di giocatore, invece che essere alla mercé della dea bendata.

La macchina di Charles Fey permetteva ai giocatori di tenere fermi alcuni dei tamburi mentre gli altri giravano. Era in effetti la prima combinazione di hold e draw.

video-poker-online-gratis

Negli anni successivi l’interesse verso le macchine da poker sarebbe diminuito, con qualche breve ripresa di tanto in tanto. Fu solo negli anni ’70 che la poker machine sarebbe rinata attraverso il video poker, riaccendendo così l’interesse verso il poker automatizzato.

La prima di queste macchine comparve parallelamente al primo personal computer. Fu il computer a rendere finalmente possibile una vera macchina da poker. Con i loro circuiti a stato solido e lo schermo a tubo catodico, queste sgangherate macchine avrebbero nondimeno dato origine ai video poker che oggi amiamo e che sono ormai di casa nei bar, nei casinò e in rete.